Per il Natale 2022 tornano a Milano i presepi etnici dal mondo con la mostra “Presepi dal Mondo” dei Frati Cappuccini – Dal 1° dicembre all’8 gennaio 2023.

Dal 1° dicembre all’8 gennaio 2023 tornano a Milano i presepi etnici dal mondo con la mostra “Presepi dal Mondo” dei Frati Cappuccini Missionari di Musocco.

Il tema della Natività interpretato da maestri artigiani di diversi Continenti a Milano per portare un messaggio universale di pace e fraternità.

In mostra 13 quadri suddivisi in 5 sezioni in base al materiale utilizzato:legno, argilla, terracotta, ecc. In più, sarà allestito un Presepe tradizionale particolarmente scenografico al 35° esimo piano, dove hanno sede gli uffici del governatore.

I presepi

Un presepe dal Medioriente

Il Presepe è in resina, latta e stoffa e si caratterizza per gli abiti dei personaggi particolarmente sontuosi e impreziositi da gioielli, decorazioni in oro e fiori. Tutti come copricapo portano un turbante.

Un presepe dalle Filippine

Interamente in latta, la Sacra Famiglia indossa vesti decorate con motivi geometrici. S. Giuseppe sembra proteggere in un abbraccio la Madonna e Gesù bambino

Un presepe dall’Europa

In questo presepe plasmato con la latta, la Madonna ha lo sguardo fisso su Gesù bambino mentre S. Giuseppe, in piedi ,tiene in mano una lanterna.

Un presepe dalla SpagnaSpagna

Le statuine, realizzate con resina, stoffa e spago, sono tutte in piedi in segno di rispetto, e indossano abiti pregiati in velluto dalle decorazioni dorate e disegni damascati. Il bue e l’asino sono assenti.

Un presepe dall’Etiopia

Interamente scolpita nel legno, questa rappresentazione della Natività è animata da personaggi a piedi nudi, con capelli ricci e lunghi mantelli, caratteristiche tipiche della popolazione del Paese africano.

Due presepi dal Camerun

Molto particolare la fattura di un primo presepe, creato da un unico pezzo di legno di ebano. Gesù bambino è raffigurato con le braccia aperte, in segno di accoglienza.

Nel secondo, sempre realizzato in ebano, S.Giuseppe indossa un copricapo usato normalmente dal Fon(massima autorità locale) .

Un presepe dal Benin

In questa rappresentazione semplice ma d’effetto, S. Giuseppe sembra abbracciare in segno di protezione la Madonna con le mani giunte e Gesù bambino. Materiale: pezzo di legno unico.

U presepe dall’Eritrea

I personaggi, intagliati nel legno, sono molto magri, con i volti allungati, tipici della popolazione di questa regione africana. Alcuni di loro indossano dei particolari cappelli sacerdotali.

U presepe dall’Italia

Presepe classico realizzato in terracotta. Qui le statuine portano abiti molto ricchi, in stoffa e velluto, con decorazioni in oro

U presepe dal Messico

Presepio in argilla che richiama immediatamente la cultura messicana come si nota dai baffi di San Giuseppe, tipici degli uomini locali, e dall’uso del sombrero, utilizzato dai mariachi, i celeberrimi suonatori di serenate entrati nell’immaginario popolare.

Due presepi dalla Bolivia

Nel primo presepe, i personaggi hanno gli abiti smaltati e colorati con le fantasie ispirate alla cultura inca peruviana e alcuni di loro indossano il chullo, copricapo in lana tipico dell’artigianato andino. Materiale: argilla.

Anche nel secondo presepe, sempre realizzato in argilla i personaggi indossano abiti smaltati di bianco con fantasie inca e copricapi in uso nel Paese sudamericano.

Info mostra

Location

Palazzo Lombardia
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 Milano MI

I presepi saranno esposti agli ingressi degli edifici di Palazzo Lombardia

Info

Autore: MondoMilano.it

Ultimo Aggiornamento: 30 Novembre 2022